Lunedì 10 maggio 2021

Prima Pagina

Ermini e i verbali sulla loggia Ungheria «Erano irricevibili»

Valentina Errante
«Il Consiglio opera soltanto sulla base di atti formali». Gioca in difesa il vicepresidente del Csm David Ermini: cerca di evitare un'altra crisi istituzionale ma conferma che la scorsa primavera, a Palazzo dei Marescialli, la notizia dei verbali, nei quali l'avvocato siciliano Piero Amara rivelava alla procura di Milano l'esistenza di una presunta loggia segreta circolava già.


L'accesso è riservato ai soli abbonati

ABBONAMENTO MENSILE
Il Messaggero Digital+
9.00€ Per 12 mesi. Poi 19.99€ / mese
( invece di 19.99€ / mesi )
ABBONAMENTO ANNUALE
Il Messaggero Digital+
99.00€ Per 1 anno. Poi 199.99€ / anno
( invece di 199.99€ / anno )